SICILIA

A Pedara (Catania) inerti e rifiuti speciali gettati illecitamente in terreno sotto sequestro


Denunciato dai carabinieri imprenditore edile che rompendo i sigilli continuava con un suo dipendente ad inquinare l’area di 41mila metri quadrati

PEDARA (CATANIA) – I carabinieri della Stazione di Pedara (Catania) hanno denunciato un imprenditore edile di 62 anni perché, violando i sigilli, avrebbe continuato a riversare inerti e rifiuti speciali in terreni che gli erano già stati sequestrati per smaltimento illecito di rifiuti.

L’uomo, che era stato nominato custode giudiziale dei terreni, in via Sciarelle e in via Rimembranze, si sarebbe avvalso della collaborazione di un autotrasportatore di 40 anni suo dipendente, anch’egli denunciato. Devono entrambi rispondere di sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro disposto nel corso di un procedimento penale o dell’autorità amministrativa, violazione di sigilli ed illecito smaltimento di rifiuti.

Al momento del controllo il dipendente è stato sorpreso a bordo di un autocarro Iveco intestato all’imprenditore mentre scaricava i rifiuti. L’autocarro è stato sottoposto a sequestro insieme con l’intera, estesa per circa 41.000 mq.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

Post Comment