SPORT

La Juve frena, solo 0-0 con la Fiorentina



La Fiorentina gioca bene, crea occasioni e ferma la Juventus, conquistando il primo punto in questo campionato grazie allo 0-0 con i bianconeri. La squadra di Sarri, con il tecnico toscano per la prima volta in panchina dopo la polmonite, gioca sottotono, con un Ronaldo in ombra, subisce gli infortuni di Douglas Costa e Pjanic, e non va oltre il pareggio che la fa salire a 7 punti in classifica con il rischio di subire il sorpasso questa sera da parte dell’Inter di Conte, di scena a San Siro con l’Udinese.


Non ha quindi fatto bene la pausa per gli impegni delle Nazionali, ai bianconeri, apparsi appannati e con poche idee. Per la sfida del Franchi Montella schiera un 3-5-2 con Chiesa e Ribery in attacco. Lirola e Dalbert sugli esterni con Pulgar, Badelj e Castrovilli a centrocampo. In difesa ci sono Milenkovic, Pezzella e Caceres. Mentre Sarri conferma il suo 4-3-3 senza turn over con Douglas Costa, Higuain e Ronaldo in avanti. In mezzo al campo Khedira, Pjanic e Matuidi. Danilo e Alex Sandro esterni e Bonucci e De Ligt al centro della difesa.





L’inizio gara per la Juventus non è dei più fortunati con Sarri che già al 5′ minuto deve fare a meno di Douglas Costa costretto ad uscire per un problema muscolare. Al suo posto entra Bernardeschi. I viola si affacciano con una punizione dalla destra, deviazione di Milenkovic ma palla sul fondo. Al 15′ rischio enorme per la Juve, con Szczesny che va al rinvio e prende in pieno il piede di Chiesa ma il pallone finisce incredibilmente alto a porta spalancata. Lo stesso attaccante gigliato ci prova poco dopo ma è facile per Szczesny. Poi altra leggerezza difensiva di De Ligt apre la strada a Ribery ma il portiere della Juve in uscita disperata sventa.


Al 18′ Ribery prova il tiro dopo un assist di Chiesa, ma blocca Szczesny sul primo palo. La squadra di Sarri si fa vedere al 19′ con un gran sinistro di Matuidi da fuori ma Dragowski respinge con i pugni. Anche Khedira ci prova con il sinistro dal limite, ma il pallone che termina molto alto. Al 31′ ancora Fiorentina pericolosa: palla in area di Dalbert, che Chiesa non riesce a deviare. Passano dieci minuti e i viola sfiorano il vantaggio: Ribery al cross per il colpo di testa di Dalbert sul secondo palo con grande deviazione di Szczesny. In chiusura di primo tempo altra tegola per Sarri, si ferma anche Pjanic per un problema muscolare, entra Bentancur.


La viola gioca bene e anche ad inizio ripresa crea apprensione alla difesa bianconera. Al 53′ tiro-cross di Dalbert che Szczesny respinge, quindi conclusione alta di Badelj. Subito dopo Chiesa serve una bellissima palla a Castrovilli che calcia malissimo. Ronaldo, in ombra per quasi un’ora si fa vedere al 62′ con una girata su assist di Cuadrado, facile per Dragowski. Il colombiano è entrato al posto di Danilo causa crampi.


Al 65′ ancora viola pericolosi con un gran sinistro di Chiesa. Montella vede Ribery stanco e lo sostituisce con Boateng. Fiammata della Juventus al 74′ con Khedira che solo in area serve Ronaldo che non riesce a concludere anche grazie a una leggera deviazione di Pezzella. Nel finale di gara angolo di Pulgar e colpo di testa di Milenkovic bloccato da Szczesny. all’84’ su un cross di Alex Sandro arriva la rovesciata di Ronaldo ma la palla termina alta. In pieno recupero ci prova in girata anche Boateng senza fortuna. La gara finisce qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.





Source link

Post Comment