SICILIA

Micronarrativa, fotografia,cortometraggio e teatro, a Leonforte il Premio nazionale è un laboratorio culturale


Leonforte. Non un semplice premio ma un vero e proprio laboratorio culturale sempre aperto al confronto ed anche alla possibilità di sperimentare. È il “Premio nazionale città di Leonforte” indetto dal Comune di Leonforte, sindaco Carmelo Barbera e l’Assessorato alla Cultura, Sport, Spettacolo e Turismo guidato dall’assessore Antonino Lo Pumo giunto quest’anno alla sua 38esima edizione.

Quattro le sezioni  micronarrativa, fotografia,cortometraggio (scadenza iscrizioni 30 luglio) e teatrale la cui cerimonia di premiazione si terrà il 29 agosto nell’Arena Spettacoli (Vecchia Stazione Ferroviaria di Leonforte), messa a disposizione dall’I.p.a.b. “Casa della Fanciulla.” 

Per la sezione teatro che ha la direzione artistica di Sandro Rossino ed organizzativa di Giovanni D’Agostino e Alessandro Todaro, termine ultimo per inviare la domanda di partecipazione è il 30 giugno 2019. Un fermento particolare sta caratterizzando la sezione teatrale in netta crescita ed al lavoro per creare una rete di teatri e festival che vi saranno collegati.

Già  confermate quella con il festival nazionale Tale’ Tale’ Talia di Enna: uno degli spettacoli finalisti del “Città di Leonforte” sarà infatti selezionato dal direttore artistico del festival Paolo Patrinicola per essere proposto al teatro Garibaldi di Enna durante la quarta edizione. Definita anche la collaborazione con  AREASUD – Rete dei Festival Siciliani.Il “Città di Leonforte” con la sezione teatrale si è da subito imposto come una interessante opportunità culturale e di confronto per le compagnie teatrali professioniste ed amatoriali.

Non sono mancate, infatti, produzioni teatrali di successo ed eventi collaterali che hanno dimostrato la capacità del Premio di continuare oltre la manifestazione stessa coinvolgendo, per esempio, nomi di primo piano della drammaturgia contemporanea come Lina Prosa con lo spettacolo “Kkore, canto delle accorate per chi ha un cuore”, prodotto da Accademia Mutamenti in residenza a Leonforte per il debutto Agrigentino dello spettacolo. Sei i premi che verranno assegnati dalla giuria tecnica “Miglior Spettacolo”; ”Migliore Regia”;”Migliore Attrice Protagonista”; “Migliore Attore Protagonista”; “Miglior Caratterista”;”Miglior Allestimento”; mentre il pubblico in platea attribuirà l’ambito “Gradimento del Pubblico”.

Per ogni compagnia finalista alla XXXVIII edizione del Premio “Città di Leonforte” – sezione teatrale – saranno corrisposti dall’ente organizzatore come rimborso spese € 900,00 e garantite le spettanze Siae ed il service audio-luci.Tre le fasi per accedere al Premio “Città di Leonforte” , dopo la selezione da parte della giuria dei video  delle opere proposte dalle compagnie partecipanti verranno scelte le quattro “opere finaliste” e altre due “opere meritevoli”, per sostituire, in caso di impossibilità incorsa, una delle finaliste a pieno titolo; scelte queste si passerà alla  rappresentazione  dello spettacolo.Per partecipare le compagnie teatrali dovranno inviare una e-mail con il modulo di partecipazione con documenti in formato .pdf all’indirizzopremio.teatro@comuneleonforte.it o a mezzo fax al numero: 0935/902688 o posta o consegna brevi manu all’indirizzo:  Premio “Città di Leonforte” – Sezione Teatrale, c/o villa Bonsignore, Piazza La Giglia, 94013 Leonforte (EN)  tassativamente entro e non oltre il 30 giugno 2019 (farà fede il timbro postale). L’elenco delle compagnie che hanno inoltrato le domande di partecipazione e che saranno ritenute in possesso dei requisiti minimi previsti per la selezione, sarà pubblicato sul sito:www.comune.leonforte.en.it/premio





Source link

Post Comment