SICILIA

Serie C, un rigore di Lodi regala al Catania 3 punti e un po’ di serenità


Catania-Viterbese 1-0

CATANIA (4-3-3) Furlan 6; Calapai 6,5, Mbende 6, Silvestri 6, Pinto 6; Welbeck 6, Lodi 6,5 (dal 38′ s.t. Rizzo s.v.), Llama 7 (dal 31′ s.t. Distefano 6); Di Molfetta 6, Di Piazza 6 (dal 38′ s.t. Curiale s.v.), Mazzarani 6.5 (dal 20′ s.t. Dall’Oglio 6). (Martinez, Biondi, Noce, Esposito, Rizzo, Fornito, Curiale) All. Camplone 6.

VITERBESE (3-5-2) Vitali 6; De Giorgi 5,5, Atanasov 5,5, Markic 6; Bezziccheri 5,5 (dal 1′ s.t. Urso 6), Besea 5,5 (dal 33′ s.t. Svidercoschi s.v.), De Falco 6 (dal 15′ p.t. Milillo 6), Antezza 6, Errico 6; Tounkara 6 (dal 1′ s.t. Volpe 5,5), Pacilli 5,5 (dal 26′ s.t. Molinaro 5,5). (Biggeri, Maraolo, Bianchi, Ricci) All. Lopez.

ARBITRO: Vigile di Cosenza 6 (Meocci di Siena, Mariottini di Arezzo).

RETI Lodi su rigore al 5′ s.t.

NOTE: paganti 1.984, abbonati 5.685, incasso 21.578 euro. Ammoniti Bezziccheri, Di Molfetta, Mbende. Dall’Oglio. Angoli 6-2. Recupero 3′ e 5′.

 


 

CATANIA – Una traversa (Di Piazza), un rigore (Lodi), un esordio baby (Distefano) e tre punti. Il Catania che torna al successo in campionato dopo una vigilia tribolata non gioca benissimo, però mette impegno e cuore. Risolve il fantasista, un classico degli ultimi anni. E i rossazzurri vanno avanti in attesa di sviluppi positivi e serenità da ritrovare.

La collocazione ai margini della prima squadra di Marchese, Bucolo e Biagianti è stata una notizia che ha caratterizzato la vigilia del confronto post Potenza. In campo Llama ha trascinato il gruppo sradicando palloni su palloni e tentando di velocizzare la manovra dalla mediana in avanti.

Nel primo tempo dopo una respinta di Furlan sull’incursione di Tounkara, è il Catania ad andare vicino al vantaggio. Prima Di Piazza, girandosi bene al limite dell’area timbra la traversa con una traiettoria a giro, poi lo stesso centravanti manca la battuta sul primo palo perchè viene anticipato da Errico.

Il secondo tempo del Catania porta la firma di Lodi, autore del rigore che sblocca un match sempre incerto. Il fantasista tira sugli sviluppi di un angolo e la palla viene toccata con un braccio in area da Besea. Il 10 rossazzurro spiazza il portiere confermandosi cannoniere principe al di là del ruolo.

Finale con il giovane Distefano in campo, si rivede Rizzo per la prima volta in questa stagione e prima dei titoli di coda ecco la staffetta Di Piazza-Curiale. Tre punti contano, per il resto ci sarà tempo per capire e, forse, chiarire.





Source link

Post Comment