ITALIA

Su 7.100 lingue del mondo, 3.700 senza traduzione della Bibbia



CRONACA





Su 7.100 lingue del mondo, 3.700 senza traduzione della Bibbia


di Enzo Bonaiuto


“Sulle 7.100 lingue parlate nel nostro pianeta, oltre 3.700 comprese le lingue dei segni non hanno alcuna traduzione delle Sacre Scritture”. E’ quanto ricorda l’Osservatore Romano, riportando l’intervento del teologo Alexander Markus Schweitzer, che ha esposto le sue opinioni sulle sfide legate alle traduzioni bibliche in una intervista diffusa dal sito del Consiglio Ecumenico delle Chiese, in occasione della ‘Giornata internazionale della traduzione’, istituita dall’Onu nella ricorrenza di san Gerolamo autore della vulgata in latino.





Tra le traduzioni realizzate lo scorso anno dell’intera Bibbia, ricorda il quotidiano vaticano, figurano lingue come il lusamia-lugwe (Uganda-Kenya, 650.000 parlanti), il kalanga (Botswana, 142.000), il rote (Indonesia, 30.000), il malto (India, 51.000). Il Nuovo Testamento è stato tradotto in northern waray (Filippine, 632.000), blin (Eritrea, 112.000), korku (India, 550.000), lemi (Myanmar, 12.000).


Nel corso del 2018, le Società Bibliche del mondo intero hanno contribuito al completamento delle traduzioni in 66 lingue utilizzate da 440 milioni di persone. “Occorre tuttavia molto tempo per pubblicare le Sacre Scritture in nuove lingue”, sottolinea l’Osservatore Romano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.






Source link

Post Comment